Consumatore privato
Paese

Cucinare, cuocere al forno, arrostire, illuminare:

Illuminazione LED nella cucina

La vita di solito ruota attorno alla cucina: preparare, cucinare, chiacchierare. E tutto questo richiede condizioni di luce diverse a seconda della particolare zona della cucina e, naturalmente, delle vostre esigenze. Con la moderna illuminazione LED nella cucina potete essere creativi quanto lo siete con i vostri piatti – e senza bruciare niente. Per di più, la tecnologia a risparmio energetico fa sì che i costi dell'elettricità diminuiscano.

Elementi importanti

per l'illuminazione della cucina

Gli elementi più importanti dell'illuminazione

Gli elementi più importanti dell'illuminazione:

  • L'illuminazione di base per la cucina dovrebbe essere sempre molto luminosa, per mettervi subito al lavoro anche in una buia mattina d'inverno e far sì che ci sia abbastanza luce per cucinare nei giorni uggiosi.
  • Una buona luce di lavoro è indispensabile in cucina, normalmente nell'area dove si preparano i pasti.
  • La luce diretta completa l'illuminazione della cucina. Una luce appesa sopra il tavolo da pranzo in cucina fornisce un'illuminazione ottimale durante i pasti.
  • La luce decorativa aggiunge il tocco finale al vostro piano di illuminazione. I LED su dei piedistalli o intorno al forno accentuano piacevolmente l'illuminazione della cucina.

Perché si cucina anche con gli occhi ...

illuminazione LED ottimale per l'area di lavoro della cucina

La vostra area di lavoro con credenza, forno e lavello deve essere molto ben illuminata. Da un lato è importante evitare incidenti mentre tagliate o affettate, e dall'altro evitare di sforzare gli occhi. Dopotutto, una luce insufficiente è considerata poco salutare per gli occhi. Degli spot sul soffitto forniscono luce a sufficienza per l'isola di cottura. Per le cucine tradizionali con pensili, l'illuminazione LED è un'ottima scelta. Sia lunghe strisce luminose che singoli spot LED possono essere integrati nella parte inferiore dei pensili e illuminano il piano di lavoro dall'alto senza ombreggiare o abbagliare.

Un suggerimento: se a volte preparate piatti complicati, dovreste usare una fonte di luce supplementare che potete posizionare e regolare. Se non avete a disposizione una presa libera, questa luce può essere alimentata a batteria. Se necessario, potete estrarla dalla credenza, fissarla in posizione e mettervi al lavoro.

Illuminazione della cucina

Chiaro e conciso

risposte alle vostre domande

1. Di quanti Kelvin ha bisogno l'illuminazione della cucina?

Per l'area di lavoro, l'illuminazione dovrebbe essere di almeno 3.000 Kelvin (bianco normale) in modo da non affaticare gli occhi in condizioni di luce fioca. Per un'illuminazione suggestiva con i LED e l'illuminazione del tavolo da pranzo, sono sufficienti da 2.500 a 2.700 Kelvin (bianco caldo).

2. Quanti lumen sono ideali per l'illuminazione della cucina?

Per l'area di preparazione, l'illuminazione dovrebbe essere di almeno 3.000 Kelvin (bianco normale) in modo da non affaticare gli occhi in condizioni di luce fioca. Per un'illuminazione suggestiva con i LED e l'illuminazione del tavolo da pranzo, sono sufficienti da 2.500 a 2.700 Kelvin (bianco caldo).

Una preparazione elegante

consigli per le luci decorative in cucina

Poiché la cucina sta diventando sempre più una zona di comfort e un luogo in cui intrattenersi, anche l'illuminazione decorativa della cucina ricopre un ruolo fondamentale. L'illuminazione indiretta crea un'atmosfera confortevole in tutta la stanza. Potete utilizzare faretti singoli integrati nei pensili che illuminano la zona fino al soffitto, oppure faretti a incasso nei piani di lavoro che illuminano il terzo inferiore della stanza.

Illuminazione della cucina

Altri consigli:

  • Installate luci singole nelle vetrine per mettere in evidenza le porcellane e altri oggetti da collezione.
  • I piani di lavoro LED per la cucina tracciano il profilo della vostra cucina e illuminano leggermente l'area.
  • Utilizzate strisce LED a colori per illuminare la vostra cucina, ad esempio con una luce rossa, blu o verde a seconda del vostro umore. Le bande luminose intelligenti possono essere facilmente controllate tramite un'applicazione o un telecomando.
  • Scegliete speciali effetti di illuminazione ambientale che potete anche controllare tramite un'app per smartphone o comando vocale. Ad esempio, potete abbassare le luci a parete dopo un pasto.

Il perfetto design dell'illuminazione della cucina è un'abile interazione di diverse fonti di luce e colori. Iniziate subito a pianificare la vostra illuminazione LED!

Condividi la pagina sui social media