Professionista
Paese
urban illumination

LUCI LUMINOSE, GRANDI CITTÀ

ILLUMINIAMO I NOSTRI SPAZI URBANI

Se di notte guardiamo fuori dal finestrino di un aereo o ammiriamo l'orizzonte, le luci delle città ci trasmettono qualcosa di magico. Possono influenzare le nostre sensazioni, le nostre percezioni ed anche il nostro comportamento - spesso senza che noi ce ne accorgiamo.

"Queste strade ti faranno sentire nuovo, le grandi luci ti ispireranno"

(Jay-Z feat. A. Keys – Empire State of Mind)

Non è difficile trovare canzoni che accennino alle luci cittadine. Sembra che abbiano una sorta di misticismo o romanticismo che può, difatti, ispirarci. Anche se la cosa più importante è la loro funzione. Possono farci sentire bene e al sicuro, rendere una città più gradevole e accentuare l'architettura. Ma qual è la priorità?

Sicuro e sostenibile

La brillante esposizione delle luci cittadine
(Bill Anderson - City Lights)

"Possiamo paragonare l'illuminazione delle città ad una piramide" spiega Michael Stats, Vertical Application Manager Transportation & Outdoor di LEDVANCE. "Certi bisogni funzionali stanno alla base di questa, mentre la sicurezza si trova al vertice. Successivamente si può cominciare a pensare ad una questione più estetica, si tratta di un'ulteriore caratteristica."

Tuttavia, si riferisce a due tipi di sicurezza: una che riguarda un'adeguata illuminazione delle città per evitare incidenti stradali, in prossimità di strisce pedonali e strade. Questo si traduce nell'utilizzo di luci potenti e dirette nelle zone pedonali e nelle strade principali. L'altro tipo si sicurezza è di carattere soggettivo, più personale.

"L'illuminazione ha una grande influenza sul senso di sicurezza delle persone" afferma Stats. "La grande sfida che devono affrontare le città è installare un tipo di illuminazione che faccia sentire tutti al sicuro e rassicurati". Ma come è possibile farlo esattamente? La qualità della luce è uno dei fattori: non solo la luminosità ma anche la resa cromatica. "Migliore è la resa del colore, più sarà facile per i pedoni riconoscere le persone intorno a loro. Ad esempio, questo li fa sentire più sollevati quando si ritrovano in mezzo a tantissime persone" spiega Stats.

Trova l'illuminazione adatta, esci dall'ombra
(Dire Straits - Romeo & Juliet)

Comunque, la sfida non si esaurisce nel garantire solo sicurezza - come sottolinea Stats: "Le città devono anche tenere in considerazione altri aspetti fondamentali come l'efficienza energetica, una buona qualità della luce, requisiti legali, durata e manutenzione"

E' per questo motivo che nel mondo sempre più città stanno adottando lampade LED per l'illuminazione delle loro strade. "I LED sono estremamente efficienti e risultano interessanti grazie all'alta qualità della luce, la loro durata e il loro basso costo di manutenzione" spiega Stats. "Le tradizionali lampade stradali sprecano il 20% o il 30% della luce perchè si disperde nell'ambiente. Con le lampade LED è possibile guidare la luce dove è realmente necessaria". Una città che si sta orientando verso questa tipologia di illuminazione è Glasgow. Nel 2015 ha ricevuto un prestito per sostituire i suoi 70.000 lampioni con lampade LED nelle strade principali. Si è calcolato che andrà a risparmiare il 50% di energia e più di 18.000 tonnellate di emissioni di gas nei prossimi 18 anni.

Panoramica della cattedrale di Colonia e dello skyline

Disegnati dalla luce

Questa città è fatta di luci
(Neon lights – Kraftwerk)

Di questi giorni, le città sono in costante competizione per risultare allettanti per le società, per i turisti e per i residenti. L'illuminazione gioca un ruolo fondamentale in questo senso. Un approccio olistico assicura la luce giusta nel posto giusto, come spiega Stats:

Più le luci conferiscono un senso di sicurezza, più le persone passeggeranno per le strade o siederanno all'esterno nei bar durante la sera. Soprattutto le zone più centrali devono essere ben illuminate, anche per una questione estetica, dato che rappresentano il biglietto da visita di molte città.

Le bellezze della città

La Tower di Shanghai

"Sei così bella oggi..nella città delle luci abbaglianti"
(U2 – City of blinding lights)

Ogni città possiede uno o diversi capolavori architettonici: caratteristiche straordinarie che sono impazienti di mostrare. Quando arriva il buio e la città prende vita, solo quelli con un eccezionale lighting design continuano a risaltare nel cielo scuro.

Molte volte questi capolavori sono i grattacieli più alti della città; altre volte possono essere ponti, piazze, stazioni o strade. "Qualunque sia il progetto, noi lavoriamo a stretto contatto con gli architetti per mostrare come le luci possano essere integrate non solo con il design, ma anche con il materiale edile", spiega Alvis Fong of Traxon Technologies - una società sussidiaria di OSRAM specializzata nell'illuminazione delle facciate degli edifici. "Le luci devono accentuare l'architettura ma essere anche durevoli e affidabili".

"Sono una sigaretta che lentamente brucia in una notte d'estate, lei è la luce della città"
(City Lights - Tim McGraw)

Un'illuminazione così enfatizzata può trasformare una visione creativa in esperienze di luce indimenticabili. Prendiamo in considerazione la Tower di Shanghai, un progetto di Traxon. Il secondo edificio più alto del mondo (il primo in Cina), con 632 metri di altezza si eleva ulteriormente grazie all'effetto del suo sistema di illuminazione che ogni notte fa accendere 22.000 lampade LED sulla facciata e 6.500 nell'atrio.

"La torre di Shanghai è un esempio del perfetto connubio tra architettura e illuminazione - e di come le luci possano perfino raccontare delle storie" afferma Fong. Per esempio, la facciata a spirale dell'edificio che simboleggia la dinamica affermazione della Cina moderna e le complementari soluzioni di illuminazione, combaciano perfettamente. "Possiamo controllare l'illuminazione e adattarla ai diversi temi o periodi dell'anno oppure impostare le giuste luci per l'inverno, per l'estate o per il Capodanno Cinese, per esempio. Queste conferiscono carattere agli edifici che, a loro volta, rendono unica la città.

Avanti anni luce

"Sei una piccola ragazza fortunata nella città delle luci o solo un altro angelo smarrito, città della notte?"
(L.A. Woman - The Doors)

Cosa sta per succedere nella città delle luci? Il signor Stats prevede che l'obiettivo sarà rendere l'illuminazione urbana ancora più efficiente - e più semplice da gestire: "A questo si aggiungerebbe l'invio di report che segnalano automaticamente gli errori ad un centro di comando che può migliorarne la manutenzione da lontano".

Ma probabilmente il cambiamento più evidente ci sarà quando le tanto nominate smart cities diventeranno realtà. Ritornando all'analogia con la piramide, questa è una "funzione aggiuntiva" afferma: "L'illuminazione è la base perfetta per il tema delle Smart City. C'è un lampione ogni 20 o 30 metri che può essere utilizzato sapientemente: come stazione per ricaricare le macchine elettriche, come rete di provider per le vetture senza autista o per indirizzare i conducenti verso i parcheggi liberi".

I nostri esperti

Michael Stats è uno specialista dell'illuminazione urbana. Ricopre il ruolo di Vertical Application Manager Transportation & Outdoor in LEDVANCE per la regione DACH.

Alvis Fong è un'esperta di illuminazione esterna per edifici ad Hong Kong. Lavora come Marketing Communications Manager al Traxon Technologies - specializzata nell'illuminazione a stato solido e nei sistemi di controllo.

Condividi la pagina sui social media