EDI (Electronic Data Interchange)

EDI (Electronic Data Interchange)

EDI (Electronic Data Interchange) si riferisce allo scambio dati elettronico fra partner commerciali tramite canali di comunicazione standard (ad es. mailbox GXS) e formati messaggio standard (ad es. ORDERS = ordine) definiti dalle rispettive organizzazioni (ad es. VDA, UN).

L'assenza di interventi manuali consente di ridurre la percentuale di errori e il tempo di lavorazione, di automatizzare completamente l'elaborazione e di migliorare la tracciabilità. In questo modo le risorse umane possono essere impiegate per altri compiti.


Vantaggi dell'EDI

EDI permette di risparmiare tempo e personale, aumentare la trasparenza e la tracciabilità dei processi aziendali, ottimizzare i flussi di lavoro e creare sinergie. Inoltre, è facile e rapido da implementare grazie alle tecnologie standardizzate.

Automazione

L'Electronic Data Interchange elimina la necessità di determinati processi manuali, quali la registrazione delle fatture ricevute. I processi automatici richiedono meno tempo e personale.

Trasparenza

Il feedback elettronico (ad es. risposte agli ordini), reso disponibile dal sistema aziendale di pianificazione delle risorse specifico per il partner (ERP), migliora la trasparenza dei vari reparti. L'uso dell'infrastruttura IT interna e del relativo logging assicura la tracciabilità dei processi tecnici.

Integrazione

L'uso del sistema aziendale di pianificazione delle risorse specifico per il partner (ERP) consente ai dipendenti di sfruttare la conoscenze disponibili e ottimizzare i flussi di lavoro. Non è necessario ricorrere a sistemi esterni.

Standardizzazione

L'uso di standard riconosciuti a livello internazionale facilita la comunicazione nell'implementazione e nel supporto del collegamento EDI.

Queste caratteristiche rendono l'EDI un metodo efficiente dal punto di vista dei costi per mappare i processi aziendali fra partner commerciali.